Le Cinque Terre, un futuro Comune

Trasparenza e Partecipazione

Le Cinque Terre, un futuro Comune

 

La Giunta regionale ha approvato un bando per assegnare fondi ai Comuni che associano le loro funzioni per costituire le unioni di Comuni. Si tratta di un fatto importante per sostenere il miglioramento dei servizi per i cittadini, il superamento di duplicazione di funzioni su territori piccoli e con pochi abitanti, e quindi per risparmi di risorse in un momento tanto difficile.

Questo provvedimento si accompagna ad una modifica dei parametri che rendono possibili le unioni di Comuni. Con questa modifica ora i tre Comuni delle Cinque terre possono associarsi fra di loro, senza ricorrere ad altri comuni limitrofi, piccoli o grandi.

E' possibile finalmente costruire un percorso che porti a dare più forza alla comunità delle Cinque Terre e a formare una unione ampia, con più di 4000 abitanti, interlocutore autorevole del Parco e delle altre istituzioni, a cominciare dalla Regione .

Partiamo da qui senza tanti indugi.

Occorre che anche il nostro Comune sia partecipe e protagonista di questo processo, non solo per attingere a risorse necessarie per gestire servizi essenziali per la nostra popolazione, ma anche per imboccare l'unica strada indispensabile per superare tante difficoltà.

Ora si può e si deve lavorare con il contributo di tutti, superando inutili e confuse polemiche su dove devono andare il Comune e il Parco, perché vi è la concreta possibilità di dare una risposta forte alla nostra comunità.

 

Lista Civica Partecipazione e Trasparenza