BILANCIO DI PREVISIONE 2011

Trasparenza e Partecipazione

Entro il termine di tre mesi dalla data di emanazione del D.P.R. di nomina dell’Organo straordinario di liquidazione il Consiglio dell’Ente è tenuto a deliberare e presentare al Ministro dell’Interno, una ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato (art. 259 D.lgs 267/2000).

Per il Comune di Riomaggiore detta nomina è avvenuta in data 12 ottobre 2011 (clicca qui).

AD OGGI IL CONSIGLIO COMUNALE NON E’ STATO ANCORA CONVOCATO E I TERMINI SONO SCADUTI.

Come precisato nella relazione del Ministero dell’Interno del 10 Aprile 2010 (pag. 19), “Il temine di tre mesi è  perentorio e il mancato rispetto è considerato grave violazione di legge e, come tale, sanzionato con lo scioglimento del consiglio comunale”.

Inoltre, ancora una volta non abbiamo ricevuto come Consiglieri di opposizione alcuna documentazione relativa al bilancio di previsione e, tantomeno, siamo stati informati sulle ragioni di questo colpevole ritardo.

Constatiamo con rammarico che gli istituti e le procedure cardine della democrazia rappresentativa sono ancora ritenuti un intralcio.

La democrazia è il risultato di più scelte: di chi governa e dei cittadini.

 

Leggi la lettera inviata in data 11.01.2012 al Prefetto della Spezia (clicca qui)

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon Lettera al Prefetto 11.01.2012.doc24 KB